Oggi ci sarà la diretta del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che si rivolgerà in videoconferenza al Parlamento italiano: attesa per il suo discorso, in cui probabilmente farà il punto su quanto sta accadendo in Ucraina, per poi lanciare un appello per ricevere più armi o chiedere un maggiore interesse da parte del mondo occidentale. Vediamo a che ora parlerà e dove poter seguire il discorso.

Diretta Zelensky Parlamento Italiano: a che ora

L’intervento di Zelensky è previsto per le 11 del mattino. Da Montecitorio partirà il collegamento con Kiev e il presidente ucraino terrà il suo discorso in videoconferenza. Verrà introdotto dai presidenti di Camera e Senato, ossia rispettivamente Roberto Fico ed Elisabetta Casellati. Il tempo di durata dovrebbe essere di circa un quarto d’ora.

Dove vedere il discorso

Dove vedere l’intervento di Zelensky in Parlamento in diretta
L’evento potrà essere seguito dai canali streaming della Camera, sia nel sito di Montecitorio, sulla Web Tv, che su altre piattaforme come YouTube.

Le dirette con gli altri Paesi

Zelensky ha già avuto alcune dirette con altri paesi, dal Bundestag in Germania al Congresso negli Stati Uniti. Adesso, si appresta a fare con l’Italia il punto della situazione, ossia come sta procedendo l’invasione in Ucraina da parte della Russia, per poi chiedere maggiore rifornimento di armi e attenzione più vigile da parte dell’Occidente. Dopo l’intervento di Zelensky ne seguirà uno di Mario Draghi in Parlamento.

Potrebbero verificarsi polemiche, così come accaduto in altri Paesi. I membri di Alternativa C’è, ad esempio, hanno così sostenuto: “Non parteciperemo alla seduta comune delle Camere in cui è previsto l’intervento in tandem in videoconferenza del Presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky e del presidente del Consiglio Mario Draghi. Riteniamo infatti si tratti di una forzatura che non cambia di una virgola lo stato delle cose. Si tratta solo e soltanto di un’operazione di marketing che non servirà a far cessare le ostilità e non avrà alcuna utilità per la parte offesa”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it