“Il Napoli deve rimanere tra le grandi, anche se da due stagioni manca la Champions e serve tornarci dalla porta principale. Ma è pur vero che De Laurentiis non vuole rischiare: la Filmauro è stata salvata dal Napoli che è la gallina dalle uova d’oro”. Il giornalista, Sergio Curcio, si è focalizzato sul vero obiettivo stagionale degli azzurri nel suo intervento nella puntata odierna di Club Napoli All News in onda su Tele Club Italia non risparmiando qualche frecciata alla proprietà.

“Negli ultimi anni, abbiamo avuto più volte la possibilità di vincere scudetto e, per questo, avremmo dovuto fare qualche investimento in più – ha spiegato – ma, al momento, in questo mercato cosiddetto di riparazione, il Napoli non ha bisogno di operare perché il recupero di Ghoulam è importante e l’arrivo di Tuanzebe ha completato la difesa”. Più in generale, “la squadra ha ritrovato compattezza, avendo però un’autostima che nasce dalle capacità dell’allenatore, Spalletti”.

I voti di Sergio Curcio al Napoli

Curcio, sulla scorta delle puntate precedenti di Club Napoli All News, ha assegnato i suoi voti ai reparti della squadra. “Alla difesa do 7. E’ la migliore del campionato, con Mario Rui che ha tirato carretta con tutti i suoi limiti tecnici; 6,5 al centrocampo con Fabian che può velocizzare ancora di più il gioco e non tenere troppo palla e Zielinsky che fa la differenza per l’inventiva e la capacità di giocare tra le linee; 6,5 anche all’attacco che segna in tanti modi, anche se sono venute un po’ meno le reti di Politano con Osimhen e Mertens i veri bomber e non trascurerei apporto di Petagna che fa a sportellate con i difensori avversari e apre spazi agli uomini tecnici e a Spalletti assegno un 7 che suona più o meno così: ‘non mi toccare niente e non vi chiedo niente’ e poi – ha concluso Curcio – parla con chiarezza ed è un vero aziendalista”.

di Antonio Di Monaco

continua a leggere su Teleclubitalia.it