Rendere il Natale sicuro. E’ questo l’obiettivo del Governo che si prepara ad allargare entro dicembre la platea di soggetti (in particolare gli ultracinquantenni) che dovrà sottoporsi alla terza dose del vaccino anti-Covid. 

Covid, operazione Natale sicuro: dai vaccino per i bambini al Green pass. Il piano del Governo

C’è inoltre grande attesa per il via libera di Ema al vaccino contro il Covid ai bambini. La somministrazione di Pfizer è stata già autorizzata negli Stati Uniti per la fascia 5-11 e presto potrebbe arrivare l’ok anche in Europa. Per questo l’Esecutivo conta di vaccinare, almeno con una dose, la metà dei bambini in quella fascia d’età. 

“Le evidenze scientifiche sull’andamento dei contagi in funzione del tempo intercorso dalla vaccinazione/guarigione, il probabile futuro allargamento dell’offerta vaccinale alla platea 5-11 anni e, soprattutto, l’incremento dei casi positivi in concomitanza dell’inizio della stagione delle grandi malattie respiratorie suggeriscono l’opportunità di calendarizzare la somministrazione delle terze dosi rispettando senza indugio le tempistiche indicate dalle autorità sanitarie, ovvero a partire dal 181esimo giorno dal completamento del ciclo vaccinale primario”, fa sapere Francesco Paolo Figliuolo, in una circolare che reca ‘Indicazioni sulla prosecuzione della campagna vaccinale’.

Stato di emergenza e Green pass

Entro Natale l’Esecutivo dovrà assumere un’altra decisione: la proroga dello stato di emergenza – che si concluderà formalmente a fino anno, dopo quasi due anni di proroghe – e l’estensione dell’obbligo Green pass almeno fino a giugno 2022. Si tratta però di due passaggi che si annunciano difficili per la maggioranza, visto che sarà obbligatorio passare per il Parlamento. 

Zone a colori

Speranza ha ribadito al Corriere della Sera la validità del sistema dei colori, il quale consente di mantenere aperte le attività economiche pur imponendo misure drastiche in quelle zone considerate a rischio.

Al momento l’Italia rimane bianca ma non è escluso che nel giro di qualche settimana alcune Regioni — Friuli-Venezia Giulia in testa e poiMarche, Calabria e provincia di Bolzano — possano cambiare colore e diventare gialle.

continua a leggere su Teleclubitalia.it