djokovic australian open

Si parla tanto in queste ore di Novak Djokovic, ma cosa è accaduto al campione di tennis? Il suo nome è sulle pagine di tutti giornali e siti di informazione. Il numero 1 al mondo ha sempre rifiutato di rivelare se sia vaccinato o no contro il Covid ma oggi ha fatto sapere di avere ottenuto un’esenzione che gli consentirà dunque di partecipare agli Australian Open.

Dopo il ritiro dalla Atp Cup di Sydney c’erano tanti dubbi sulla sua presenza alla prima prova del Gande Slam, dove ha vinto le ultime tre edizioni per un totale di nove titoli: oggi però il campione ha fatto sapere di poter raggiungere l’Australia nonostante non sia vaccinato grazie a questa esenzione con cui può aggirare l’obbligo vaccinale. Per entrare nel paese è necessario infatti il vaccino.

Djokovic Australian Open: cos’è successo

La prima prova del Grande Slam ci sarà il 17 gennaio a Melbourne. E dunque per Djokovic sarebbero state “aggirate” le regole consentendogli la partecipazione. Sui social il campione ha scritto: “Ho trascorso del tempo fantastico con i miei cari durante la pausa e oggi sto andando in Australia con un permesso di esenzione. Let’s go 2022!”.

Craig Tiley, il direttore dello Slam Down Under, era stato chiaro: per poter giocare a Melbourne Park i tennisti devono essere completamente vaccinati. Regola che non vale dunque per Nole? Djokovic ha sempre lasciato intendere di non essersi vaccinato, pur senza dirlo esplicitamente. Oggi non è chiaro cosa sia questa esenzione e come gli sia stata concessa.

Leggi anche: Novak Djokovic: età, moglie, vaccino, esenzione, patrimonio

Il campione serbo è già da tempo stato eletto idolo dei no vax, per le sue prese di posizioni contro il vaccino fin dall’inizio della pandemia. C’è chi interpreta quanto accaduto oggi come un messaggio sbagliato da parte del campione e di chi gli consentirà di giocare.

Già nel giugno 2020 il numero 1 del tennis mondiale si era improvvisato organizzatore di tornei di tennis con la convinzione che fosse sbagliato rimandare ancora il ritorno alle attività agonistiche. Il suo Adria Tour si era però trasformato in un focolaio di contagi, tanto che lui stesso e la moglie risultarono positivi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Novak Djokovic (@djokernole)

continua a leggere su Teleclubitalia.it