Nuove regole sui condizionatori dal primo maggio. Il piano approvato dal governo ha come obiettivo quello di tagliare i consumi di elettricità per consentire al Paese di rendersi indipendente dal gas russo e risparmiare fino a 4 miliardi di metri cubi nel 2022.

Dal 1° maggio 2022 fino al 31 marzo dell’anno 2022 negli uffici pubblici e nelle scuole la media ponderata delle temperature misurata nei singoli ambienti non dovrà superare i 19 gradi d’inverno e dovrà essere minore di 27 gradi in estate, con un margine tollerato di due gradi (e quindi sarà estendibile a 25)

Le multe

Resta il nodo dei controlli nei singoli edifici. Per i trasgressori sono previste multe da 500 fino a 3.000 euro ma le verifiche andrebbero fatte controllando ogni singolo immobile. Anche per i cittadini resta comunque valido il consiglio di abbassare di un grado le temperature in casa (e attualmente nelle abitazioni non si dovrebbero superare i 20 gradi di inverno con fasce di accensione dei termosifoni a base regionale). Un risultato che permetterebbe di risparmiare tra il 7 e l’8% sui consumi di gas.

continua a leggere su Teleclubitalia.it