La Conbipel ha annunciato che presto chiuderà i negozi di Marcianise e di Giugliano mettendo al rischio il posto di lavoro di ben 25 lavoratori impiegati nei due punti vendita e per le loro famiglie. La UILTuCS, sindacato del commercio, dei servizi e del turismo lancia il grido d’allarme e chiede immediate risposte all’azienda.

Conbipel, chiuderanno le sedi di Giugliano e Marcianise. UILTuCS: “Siamo preoccupati per i 25 dipendenti”

“Dopo la comunicazione da parte della Conbipel di cedere al nuovo acquirente tutti diversi punti vendita tra cui quelli di Marcianise e Giugliano – dichiara Emanuele Montemurro della segretaria della UILTuCS Campania – siamo fortemente preoccupati per le 25 persone impiegate nei due due punti vendita campani. Abbiamo chiesto un urgente incontro al Mise che ne ha autorizzato la cessione, per tale motivo intraprenderemo tutte le strade possibili a tutela e asalvaguardia dei lavoratori che per anni, anche nei momenti più bui, hanno lavorato con abnegazione e spirito di sacrificio. Inoltre conclude Montemurro della UILTuCS- chiederemo anche alle istituzioni locali di monitorare quanto sta accadendo sempre a tutela dei lavoratori e delle loro famiglie!.

“Seguiremo con grande attenzione la vicenda – ha dichiarato Giuseppe Silvestro Segretario generale della UILTuCS Campania – e siamo pronti ad ogni forma di lotta per evitare nuovi licenziamenti o situazioni poco chiare. L’azienda ci faccia capire cosa ha intenzione di fare con i punti vendita di Giugliano e Marcianise”.

(Comunicato stampa)

continua a leggere su Teleclubitalia.it