piscinola aggressione stazione

Una guardia giurata è ricoverata in condizioni serie al Cardarelli di Napoli, dopo essere stata ritrovata a terra all’esterno della stazione metro di Piscinola, in via Piedimonte d’Alife, alle prime luci dell’alba. L’uomo, 51 anni, è stato subito trasferito in ospedale con le ambulanze. Dai primi accertamenti effettuati sul posto dai sanitari, gli è stato riscontrato un forte trauma cranico.

Le sue condizioni sono gravi. Stando alle prime informazioni, fornite agli inquirenti dai colleghi della vittima, l’uomo stava effettuando un servizio di controllo all’interno della stazione, quando è stato colpito alla testa con un oggetto contundente, da persone che sopraggiunte alle sue spalle. La dinamica dell’episodio va però ancora approfondita e chiarita.

Il dato certo è che la stazione Anm in questione è stata oggetto più volte di intrusioni e vandalizzazioni, spesso compiute da writers abusivi che hanno ricoperto di scritte e disegni i vagoni dei treni a deposito o fermi per manutenzione.

Il 51enne intanto lotta tra la vita e la morte al Cardarelli. I colleghi hanno espresso la loro rabbia e disapprovazione, sentendosi poco protetti. Intanto gli inquirenti stanno cercando di ricostruire l’episodio.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it