“La gente ha paura di ritornare nella nostra pizzeria. Siamo giovani titolari ma lavoriamo duramente, sette giorni su sette”. Adesso temono per il loro futuro i gestori della pizzeria “Un Posto al Sole” a Casavatore, teatro della violenta rapina messa a segno lo scorso sabato sera, e invitano i clienti a far ritorno nel loro locale.

Casavatore, durante la rapina i clienti scappano senza pagare: parlano i titolari

Le immagini del raid, estrapolate dalle telecamere di videosorveglianze installate all’interno del ristorante e poi diffuse sul web, sono diventate subito virali nel giro di poche ore. Dai filmati si vedono chiaramente i due rapinatori fare irruzione nell’attività, imbracciando i fucili e puntandoli contro i titolari e i clienti. In particolare, uno dei due malviventi si avvicina ad un tavolo e, noncurante della presenza di un bambino, si fa consegnare degli orologi sotto la minaccia dell’arma da fuoco da alcuni commensali.

Portati via solo orologi

I titolari, intervistati da Tele Club Italia, hanno raccontato di non aver mai ricevuto minacce “altrimenti saremmo andati subito dai Carabinieri a sporgere denuncia”. Quella sera i rapinatori hanno portato via soltanto orologi, alcuni dei quali risultano essere di valore. Mentre la cassa automatica non è stata mai aperta, di conseguenza i soldi custoditi all’interno non sono stati mai trafugati. L’ipotesi è che i balordi sapevano di andare a colpo di sicuro: forse i malviventi conoscevano le loro vittime; o forse notando gli orologi di lusso sui polsi di qualche cliente della pizzeria, avrebbero deciso di inseguirli fino all’arrivo nel locale. Toccherà alle forze dell’ordine, nel corso delle indagini, ricostruire l’esatta dinamica e capire come i rapinatori sapessero che tra i clienti seduti ai tavoli c’erano alcuni che indossavano i preziosi.

“Non sappiamo se ci conoscevano – spiegano ancora i gestori –  fortunatamente facciamo altro. Sappiamo soltanto che hanno preso solo orologi nostri e dei clienti, ma non hanno portato via i soldi dalla cassa”. Ma oltre al danno c’è anche la beffa: diversi clienti che cenavano al loro locale sono scappati subito dopo l’assalto armato, senza però saldare il conto. Neanche il giorno dopo.

Borrelli: “Non lasciamoli soli”

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, si è recato in pizzeria per manifestare solidarietà ai proprietari, insieme al sindaco di Casavatore, Vito Marino.

“Capisco la paura del momento – ha detto Borrelli in una diretta Facebook dalla pizzeria – ma comportatevi da persone serie e venite a saldare il conto”. “Non lasciateli soli”, è il monito del consigliere regionale nel video, assieme ad altri presenti, stringe un cartello sul quale c’è scritto “Tutti” a mangiare da Un posto al sole'”.

Video

continua a leggere su Teleclubitalia.it