casaluce mamma irruzione in classe

Fa irruzione in classe e minaccia la professoressa intimandole di non “mettere le mani in mezzo alle gambe del figlio”. A finire nei guai una mamma che ha inveito contro una docente, la quale, a detta dell’altra, avrebbe riservato attenzioni particolari a uno studente di 13 anni. All’esito dell’episodio sono arrivati i carabinieri. E’ successo a Casaluce, in una scuola media dell’agro aversano.

Casaluce, mamma fa irruzione in classe e minaccia docente: “Non mettere le mani in mezzo alle gambe di mio figlio”

A raccontare la vicenda è Pupia.tv. Secondo quanto ricostruito, la vicenda sarebbe nata dalle confidenze che un ragazzino di 13 anni, studente delle scuole medie di Casaluce (Caserta), avrebbe fatto a sua mamma in merito ad attenzioni particolari, di natura sessuale, che la sua insegnante gli avrebbe riservato. A quel punto la donna, inviperita, ha deciso di affrontare direttamente la docente facendo irruzione in classe nel bel mezzo della lezione.

Denunce e querele

Sono volati insulti e parole grosse. “Non ti permettere di mettere le mani in mezzo alle gambe di mio figlio”, avrebbe urlato la mamma del 13enne. Accuse pesanti, di cui non si conosce la fondatezza. A scongiurare il peggio l’intervento di un’altra insegnante, che ha bloccato la donna prima che la situazione potesse degenerare in un’aggressione fisica.

Successivamente, davanti agli occhi ammutoliti dei ragazzini, sono sopraggiunti i carabinieri della stazione di Teverola, che hanno riportato la calma. L’insegnante ha sporto querela nei confronti della mamma, che invece ha denunciato la professoressa presumibilmente per molestie sessuali. Della burrascosa vicenda si occuperanno i magistrati della Procura di Napoli Nord.

continua a leggere su Teleclubitalia.it