de luca ordinanza mascherina maggio 2022

De Luca pronto a firmare tra oggi e domani, 6 maggio, una nuova ordinanza che mantiene l’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro. Ad annunciarlo lo stesso governatore della Campania a margine della presentazione del progetto di finanziamento di 15 milioni di euro per le imprese culturali e creative della Regione.

De Luca, pronta nuova ordinanza: mascherine obbligatorie nei luoghi di lavoro

Attraverso una nota stampa, Vincenzo De Luca ha richiamato tutti i datori di lavoro, pubblico e privato, all’osservanza delle norme di prevenzione sanitaria. Il provvedimento prevede, fino al 15 giugno 2022, “che i titolari degli esercizi commerciali e di attività produttive, compresi gli alberghi, i ristoranti e i bar, sono tenuti ad assicurare il rispetto da parte del relativo personale del protocollo di sicurezza che impone l’uso delle mascherine in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, quali i luoghi di riunione, le mense e le cucine”.

«Stiamo valutando nuove ordinanze sull’obbligo delle mascherine – aveva annunciato pochi giorni fa il Presidente -. Tanto per essere chiari: in Campania resta obbligatorio l’uso della mascherina per i dipendenti degli alberghi, dei ristoranti, nelle cucine, per chi serve ai tavoli. È doveroso tenerla per una questione di prudenza». Nel corso della sua ultima diretta, venerdì scorso, in controtendenza rispetto ai provvedimenti del Governo centrale, De Luca ha anche caldeggiato l’ipotesi di un provvedimento che proroghi in Campania l’uso dei dispositivi facciali di protezione fino al mese di settembre o di ottobre 2022.

Pericolo varianti

Il Presidente ha poi lanciato l’allarme sul pericolo di nuove mutazioni del virus: «Dobbiamo stare attenti sia per le varianti che già conosciamo, sia per quelle a noi sconosciute – ha detto – A Pechino e negli Stati Uniti stanno emergendo delle nuove varianti che non sono sensibili ai vaccini, dobbiamo fare molta attenzione per evitare che tra qualche mese torni il problema. Dobbiamo stringere i denti ed essere prudenti in attesa che ci sia un altro vaccino come quello antifluenzale».

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it