covid campania bollettino 20 aprile

Il Covid c’è ancora. Continua a circolare anche se non fa più notizia. A confermarlo è il bollettino di oggi, 20 aprile, diramato dall’Unità di Crisi della Regione Campania. Si registrano in crescita quasi tutti gli indicatori pandemici, compresi i ricoveri.

Campania, il Covid “c’è ancora”: crescono i ricoveri e i decessi

Subisce una nuova impennata la curva dei contagi, complice anche lo stop di Pasqua e Pasquetta. Sono sono 12.275 i nuovi positivi su 57.916 tamponi esaminati, 9.025 in più di ieri con 43.895 tamponi processati in più. Il tasso di positività schizza al 21,19%, due punti percentuali in meno di ieri quando il tasso di positività era al 23,19%.

Ma a destare maggiori preoccupazioni sono i numeri che arrivano dall’ospedale. Sono infatti 18 i decessi contabilizzati ieri. In salita anche i ricoveri: 739 ricoverati con sintomi, 41 in più di ieri. Per fortuna calano i malati in terapia intensiva. Oggi sono 39, sei in meno di ieri. E a precisare che l’emergenza c’è ancora, a distanza di due anni, è il governo De Luca, che valuta l’eventualità di emanare un’ordinanza più restrittiva.

Le parole di De Luca

Il Presidente della Regione ha parlato a margine di un sopralluogo all’ospedale Ascalesi di Napoli. “Credo che per esempio tutti quelli che lavorano nelle strutture al chiuso, a cominciare dai ristoranti, debbano mantenere la mascherina. Chi serve ai tavoli o lavora in cucina, almeno quelli devono indossare la mascherina. Stiamo verificando se fare qualche ordinanza regionale più restrittiva, ma al di là delle ordinanze la mascherina serve a tutelare la nostra vita e la vita dei nostri familiari“.

continua a leggere su Teleclubitalia.it