operaio

Ancora una morte bianca in un cantiere tra Giugliano e Parete. I fatti risalgono a settimana scorsa quando un rumeno di nome Giovanni, detto il maresciallo, è morto a causa di una caduta avvenuta da un’impalcatura all’altezza di sei metri.

L’uomo è stato soccorso da alcuni colleghi di lavoro all’ospedale San Giovanni Bosco di Aversa. Le sue condizioni sono apparse subito gravi, i medici hanno fatto tutto il possibile per salvarlo ma è stato tutto inutile.

Sabato mattina l’uomo è deceduto. La salma è stata trasportata all’ospedale di Caserta per essere sottoposta ad esame autoptico. Stando ad alcune indiscrezioni, l’uomo sembrerebbe risultato positivo al test dell’alcool. Il cantiere è stato sottoposto a sequestro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it