Blitz della Digos contro associazioni sovversive di estrema destra, a Napoli e in altre città d’Italia. Indagate 26 persone: l’accusa è di associazione sovversiva di matrice neonazista e suprematista.

Le perquisizioni

Le perquisizioni hanno interessato le province di Napoli, Caserta, Avellino, Siena, Roma, Torino, Ragusa, Lecce e Ferrara, e sono state eseguite dalla Digos con la collaborazione del servizio della polizia postale e delle comunicazioni.

Gli ultimi scontri guidati da forze di estrema destra

L’operazione si è svolta successivamente ai fatti accaduti nelle ultime settimane in tutto il territorio nazionale: le proteste dei No Green Pass, guidate in molti casi da esponenti di forze di estrema destra, hanno determinato violenti scontri, alcuni con conseguenze anche piuttosto serie e danni ingenti. E’ il caso di Roma dove, nel merito di una manifestazione contro l’obbigo del certificato verde, c’è stato un assalto alla sede della Cgil, devastata da un gruppo di balordi.

continua a leggere su Teleclubitalia.it