Bill Gates ha lanciato una sua profezia in merito a future pandemie, che potrebbero rivelarsi peggiori del Coronavirus. Il fondatore di Microsoft ha invitato pertanto i Governi a contribuire con miliardi di dollari alla preparazione per una prossima epidemia.

La profezia di Bill Gates su future pandemie

Il nuovo avvertimento da parte del presidente della Bill & Melinda Gates Foundation, è giunto durante l’annuncio, insieme con la britannica Wellcome Trust, di un’ulteriore donazione di 300 milioni di dollari alla Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (Cepi), che ha contribuito a formare il programma Covax, impostato sul fornimento di vaccini anti-Covid a Paesi a basso e medio reddito.

“Nella mia personale lista di obiettivi voglio aggiungere quella di far sì che il mondo sia preparato alla prossima pandemia – ha dichiarato Gates – Negli ultimi due anni abbiamo avuto importanti scoperte scientifiche, abbiamo realizzato vaccini sicuri in un modo più veloce che in passato, ma abbiamo anche visto che la disuguaglianza nella distribuzione degli strumenti sanitari e la mancanza di fondi hanno lasciato troppe persone indietro ad affrontare rischi alla loro salute”.

Gates ritiene che l’obiettivo dovrebbe essere quello di creare una società più giusta, in cui anche la distribuzione dei vaccini stessi avvenga in modo più equo e veloce e anche gli strumenti per contenere focolai tempestivamente siano prontamente disponibili.

In una ricostruzione del Financial Times, Bill Gates ha affermato che le priorità del mondo sono “strane”, spiegando che i filantropi e i Governi ricchi si sono fatti carico di affrontare l’iniquità del vaccino.

Secondo Gates, l’innovazione per tutelarsi e prepararsi a una futura pandemia, potrebbe anche essere utile per affrontare i problemi sanitari globali esistenti, ad esempio proponendo un vaccino per l’Hiv e migliori vaccini per la tubercolosi e la malaria.

continua a leggere su Teleclubitalia.it