bacoli consiglio comunale minacce

Ieri sera, a Bacoli, intorno alle 22, un 57enne del posto ha interrotto il consiglio comunale in via di svolgimento. I fatti si sono verificati presso la chiesa di San Gioacchino.

La protesta contro il licenziamento

L’uomo è un dipendente del Centro Ittico Campano, luogo in cui lavora come guardia giurata. La protesta è scattata in seguito al suo licenziamento, uno dei punti presenti nell’ordine del giorno dell’assemblea comunale: il 57enne si è cosparso di liquido infiammabile.

L’epilogo

“Vi devo dare fuoco”. “Sindaco, questa notte non torni a casa”. “T’aggia taglia a capa”, avrebbe detto l’uomo. Fortunatamente, sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e gli agenti della polizia municipale, presenti sul posto. Questi hanno bloccato il 57enne, che aveva appena estratto dalle tasche un accendino.

I militari dell’arma hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio l’ex guardia giurata, visitata successivamente da personale del 118. La pistola in suo possesso, detenuta legalmente, è stata posta sotto sequestro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it