Botte, minacce e punizioni di ogni tipo ai bambini della sua classe. Una maestra d’asilo del Vallo di Lauro, in provincia di Avellino, è stata sospesa per dieci mesi su ordine della Procura di Avellino, che indaga per maltrattamenti da parte sua nei confronti di minori.

Asilo da incubo in Irpinia, bimbi picchiati e maltrattati

Le indagini sono state svolte dai carabinieri del comando provinciale di Avellino. Ad incastrare la donna diverse registrazioni ambientali, intercettazioni audio e video. Il materiale raccolto dimostrerebbero come l’insegnante avrebbe di fatto instillato nei bambini anche la paura stessa di recarsi a scuola, come spiegato dalla stessa procura avellinese.

Anche dopo la denuncia di alcune madri, la maestra d’asilo avrebbe continuato a sgridare i piccoli, anche gratuitamente ed alla prima occasione, nonché picchiarli fisicamente.

A questo seguivano minacce, denigrazioni ed altri rimproveri che i carabinieri stessi hanno definito “in maniera sproporzionata” nonché particolarmente “severi”.

Registrazioni audio e video

Fondamentali le intercettazioni audio e video, acquisite durante le indagini, e che avrebbero tolto ogni dubbio agli inquirenti. Le mortificazioni subite dai piccoli alunni avvenivano infatti in maniera reiterata e continua, tanto da creare un “clima generale di sopraffazione e timore”, spiegano ancora dalla Procura, “compromettendo una sana crescita dei bambini a causa del disagio psicologico generato da tali condotte”.

La donna è stata denunciata in stato di libertà e sospesa dall’insegnamento per dieci mesi in qualunque scuola di ogni ordine e grado.

continua a leggere su Teleclubitalia.it