arrestato latitante giuseppe savino

Era a mangiare tranquillamente in un ristorante del litorale laziale quando è stato tratto in arresto dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Roma, nel Comune di Santa Severa. L’uomo in questione, che risponde al nome di Giuseppe Savino, era latitante ed è ritenuto vicino al clan camorristico che opera a San Giovanni a Teduccio.

L’arresto

Savino avrebbe riciclato e realizzato complesse operazioni finanziarie al fine di ostacolare l’identificazione della provenienza delittuosa dei proventi derivanti dalla commercializzazione di carburanti tramite alcune società “cartiere”, create ad hoc ed intestate a prestanomi. Portava con sè documenti falsi. E’ stato tratto in arresto per il reato di possesso di documenti falsi validi per l’espatrio e trasportato presso il Tribunale di Civitavecchia per il giudizio direttissimo, all’esito del quale sarà associato presso un istituto di pena in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere.

continua a leggere su Teleclubitalia.it