licola acqua flash riapertura 28 maggio

Un parco acquatico ristrutturato di oltre 50mila mq, un’arena per eventi e concerti per diecimila spettatori, un parcheggio di oltre 40.000 mq., seicento posti di lavoro e 15 milioni di investimento: questi i numeri più significativi emersi stamani nel corso della conferenza stampa per la riapertura dell’Acqua Flash di Licola, nel territorio di Giugliano in Campania. Il parco aprirà i battenti il 28 maggio del prossimo anno, questo l’annuncio di Gianluca Vorzillo, Presidente di Tanit e socio unico di V-Park, che gestirà la struttura, recentemente aggiudicata all’asta per circa tre milioni di euro alla Ventuno S.r.l., dalla Sezione fallimentare del Tribunale di Napoli.

Acqua Flash a Licola, c’è la data ufficiale di riapertura: arrivano 200 posti di lavoro

Acqua Flash tornerà a Maggio con tanti giochi acquatici come lo scivolo kamikaze tra i più alti d’Europa, la grande piscina con onde e sempre a maggio sarà completata l’Arena per eventi e concerti di circa 9000 mq che ospiterà fino a diecimila spettatori. I lavori delle prime due aree di Acqua Flash costeranno oltre tre milioni di euro mentre gli ulteriori lavori del parco, per circa nove milioni di euro, termineranno entro dicembre 2026 e riguarderanno i nuovi insediamenti come l’ecoparco-fattoria didattica con animali da pascolo e l’area accoglienza con la zona resort e con un hotel da 60 stanze. Il costo del biglietto di ingresso sarà intorno ai venti euro, valido per tutta la giornata e per tutte le attrazioni mentre i più piccoli saranno ospiti del Parco.

“Abbiamo lavorato in questi mesi per risolvere tutte le problematiche che hanno causato le dolorose chiusure delle precedenti gestioni. Acqua Flash vuole diventare, con importanti investimenti, un grande parco acquatico ecosostenibile ed altamente tecnologico e sono felice dei 200 posti di lavoro che riusciremo a creare già nella prima fase del progetto e che raddoppieranno nei prossimi tre anni. Già quando nel 2018 abbiamo aperto Edenlandia pensavamo alla sinergia con l’area di Acqua Flash, senza dimenticare il grande lavoro di recupero e di conversione dell’ex cinodromo, acquisito da Edenlandia e che contiamo di aprire tra due anni. Mi piacerebbe diventare, insomma, il “restauratore” dei parchi storici di divertimento dell’area metropolitana di Napoli”, afferma Gianluca Vorzillo.

Alla conferenza hanno partecipato anche il Sindaco e l’assessore all’urbanistica di Giugliano Nicola Pirozzi e Roberto Gerundo sottolineando l’importanza di Acqua Flash per il territorio sia dal punto di vista occupazionale che turistico rappresentando un’attrazione a livello interregionale e coniugando i valori del patrimonio ambientale con il rinnovamento e potenziamento tecnologico del parco.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp