antonio carillo arrestato marano

Arrestato a Marano il boss Antonio Carillo, 31 anni, sfuggito alla cattura del blitz avvenuto il 14 luglio a Pianura. A mettere a segno l’arresto la Squadra Mobile e il commissariato San Paolo di Napoli. L’uomo è ritenuto a capo dell’omonimo clan che sarebbe al centro di una faida di camorra nella periferia flegrea del capoluogo.

Arrestato il boss di Pianura

Era il 14 luglio quando le forze dell’ordine eseguirono circa 30 misure cautelari ai danni dei principali esponenti delle due consorterie criminali di Pianura: i Carillo-perfetto, e i vali Calone-Marsicano-Esposito. Il blitz avvenne a seguito dei cruenti fatti che viderono il rapimento e la morte del giovane Andrea Covelli.

Dopo circa tre settimane in fuga, il boss Antonio Carillo, nipote dell’ex capoclan Pasquale Pesce, è stato acciuffato a Marano, a pochi chilometri dalla sua roccaforte in via Torricelli. Gli investigatori da allora tenevano sotto controllo amici e parenti del fuggitivo. I poliziotti lo hanno identificato e bloccato in un’abitazione: lui non ha opposto resistenza e non era armato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it