Pirozzi parla ancora. Questa sera se ne discuterà nella nuova puntata di Clandestino in onda alle 21.10. Il pentito di camorra fa nomi e cognomi in tribunale durante una udienza pubblica. Nel suo elenco politici ed imprenditori, faccendieri e colletti bianchi. I pm lo interrogano, gli avvocati non lo ritengono credibile. Ma lui parla, parla ed è un fiume in piena. In questi giorni si sta svolgendo il processo “Caffeè macchiato”, sull’imposizione del caffè Seddio ai bar della zona. Dietro le sbarre ci sono Feliciano Mallardo, Carlo e Pino D’Alterio e altre persone ritenute affiliate al clan. In tre udienze Pirozzi ha risposto a numerose domande su affari e vita dei boss della cosca giuglianese che per anni ha esteso i suoi tentacoli in ogni luogo e in ogni affare.

 

Da dicembre 2012 però il pentito non fa altro che svelare fatti e situazioni. In questi giorni però si è trovato per la prima volta dinanzi al giudici e pm e gli stessi avvocati. Alle spalle gli imputati e di fronte collegato in videoconferenza da L’Aquila Feliciano o ‘ sfregiato. Il caso che è scoppiato negli ultimi giorni però è proprio il loro rapporto e soprattutto le frasi che il boss avrebbe voluto pronunciare. Per tre udienze Mallardo ha chiesto di parlare, alla fine quando gli è stato concesso si è ritratto perché non c’era più Pirozzi in aula. Insomma cosa gli vorrà dire? Di questo e tanto altro parleremo questa sera durante la puntata di Clandestino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it