Sono rimasti senza casa. Due famiglie e quattro bambini. Le loro abitazioni in via Ancona,  saranno abbattute perché abusive.

Nonostante le sollecitazioni del sindaco di Casal Di principe per cercare soluzioni alternative per queste persone, nessuna risposta da parte dello Stato che procederà con l’abbattimento e le famiglie resteranno senza un tetto sopra la testa. 

Una situazione che non va giù al primo cittadino Renato Natale che rassegna le proprie dimissioni in protesta contro la scelta della procura di abbattere delle abitazioni abusive. “Non sono contro l’abusivismo ne tantomeno contro la magistratura- sottolinea il primo cittadino” 

“L’origine del problema – prosegue- risiede nella legge dei boss che per anni è stata imperante a Casal di Principe, non ci si poteva opporre, ma adesso bisogna trovare delle soluzioni per evitare drammi sociali e in questo caso a pare il prezzo più caro sono 4 bambini di età compresa tra i 4 e i 7 anni.” 

A sostegno del clamoroso gesto del sindaco, le fasce tricolore del comprensorio. 

Partita la gara di solidarietà per trovare una sistemazione, aiuto e sostegno concreto. 

Intanto le famiglie vivono un dramma, senza tetto, senza certezze e senza un futuro per i propri bambini. La voce rotta dall’emozione dei protagonisti di questa triste storia è il grido più forte d’aiuto. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it