green pass regole obbligatorio ristoranti eventi spettacoli

E’ atteso per domani il decreto che introdurrà il green pass obbligatorio. Per ora c’è il via libero dei presidenti di Regione. Manca l’ok definitivo del Consiglio dei Ministri che dovrebbe arrivare già nella giornata di oggi.

Green pass obbligatorio per spettacoli, viaggi e sport: domani arriva il decreto

Mancano alcuni dettagli da definire nel provvedimento del Governo Draghi. La certificazione verde sarà obbligatoria per spettacoli, viaggi, sport e per i luoghi a rischio assembramento. Sui ristoranti invece c’è scontro tra garantisti e aperturisti. Potrebbe passare una linea intermedia, con il conseguimento di un pass già con la somministrazione di una sola dose di vaccino oppure con un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti.

Nel documento approvato dai presidenti di Regione si ritiene «indispensabile che l’utilizzo delle certificazioni verdi sia esteso, a prescindere dal contesto epidemiologico territoriale di riferimento, alle seguenti attività: grandi eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi». Inoltre oggi il Governo inserirà nell’elenco anche i treni a lunga percorrenza, gli aerei e le navi.

Obbligatorio anche in zona bianca

Il decreto entrerà in vigore già il 26 luglio e avrà lo scopo di contenere la diffusione del Covid e della variante Delta nell’ultimo scorcio d’estate. Il green pass sarà obbligatorio anche nelle zone bianche. Tra l’altro, proprio da venerdì, molte regioni potrebbero abbandonare la fascia di rischio più bassa per entrare in quella gialla. Salvo infatti il prossimo cambio dei parametri di classificazione, anche questo al vaglio del Governo, sono molti i territori regionali dove l’incidenza dei nuovi contagiati supera i 50 casi su 100mila abitanti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it