“Vedo crescere, in connessione con il diffondersi della variante Delta, un clima pensante nel nostro Paese: questo è sbagliato, non dobbiamo cadere nell’angoscia. Entro la prima decade di ottobre arriveremo a  4,6 milioni di cittadini immunizzati”. A dirlo è il governatore campano, Vincenzo De Luca, facendo il punto sulla situazione covid in Campania.

De Luca su variante delta: “Sbagliato cadere nell’angoscia. Campania immunizzata in autunno”

La Campania resta in zona bianca. Al momento non vi è una ricaduta nelle ospedalizzazioni, anche se i positivi sono in aumento. De Luca ha dunque rassicurato i cittadini sulla diffusione della variante Delta, annunciando che per autunno la Campania sarà immunizzata.

“Entro il 20 luglio noi arriviamo a 6 milioni di vaccinazioni e a 2,6 milioni di seconde dosi. Entro il 31 luglio arriveremo a somministrare 3 milioni di doppie dosi. Quindi avremmo 3 milioni di persone immunizzati. Entro la prima decade di ottobre arriveremo a  4,6 milioni di cittadini immunizzati. Ed è questo l’obiettivo che ci siamo prefissati. Questo è un dato importante che ci dà serenità. Ma per raggiungerlo abbiamo bisogno di due cose: fiducia da parte dei cittadini, riprendendo a vaccinarsi con serietà e impegno, e poi è necessario che ci inviino i vaccini”, ha detto il Presidente della Campania, aggiungendo anche che le Asl locali provvederanno a richiamare i 60enni e i 70enni che sono stati convocati più volte per la vaccinazione, ma che finora non si sono mai presentati.

continua a leggere su Teleclubitalia.it