C’è grande attesa per il nuovo decreto Covid, che potrebbe seguire le orme del governo francese, e dunque rendere obbligatorio il Green Pass nei luoghi pubblici e affollati, ma solo in alcuni e precisi contesti. Altro nodo da sciogliere sarà quello relativo al cambio dei colori delle regioni: l’idea è di usare parametri futuri in base al numero dei ricoveri.

In arrivo nuovo Decreto Covid: Green Pass e criteri per fasce di rischio regionale. Cosa cambia

Al centro del dibattito politico vi è l’argomento Green Pass. Per adesso, e per i prossimi tempi, non vi sarà l’obbligatorietà della certificazione verde per accedere a ristoranti e bar. Di fronte ad una risalita dei contagi, però, si sceglierà di cambiare regola per garantire ai ristoratori di continuare a lavorare.

Stadi e concerti

Quasi certo, invece, l’utilizzo del Green Pass per accedere agli stadi o per assistere ai concerti, col fine ultimo di raggiungere una capienza del 100%. La certificazione verde diventerà indispensabile, dunque, per gli eventi pubblici.

Trasporti

Sarà probabilmente obbligatorio l’uso del Green Pass per i viaggi su treni a lunga percorrenza. Diversamente invece, per il trasporto pubblico, dove per ora non è prevista alcuna misura.

Leggi anche: Green Pass obbligatorio, Sileri favorevole al modello Macron: “Facciamo subito”

Il ministro Roberto Speranza spinge per accelerare verso una decisione definitiva. “Guardiamo con preoccupazione a quello che accade nel Regno Unito e in Spagna, per questo bisogna accelerare”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it