Nicola Tanturli ritrovato giornalista rai

Non poteva esserci epilogo migliore. Nicola Tanturli, il bimbo di 21 mesi scomparso nella giornata di ieri è stato ritrovato qualche ora a pochi chilometri da casa in un burrone. Il piccolo che viveva insieme ai genitori si era allontanato nella notte dalla sua casa a Campanara, frazione isolata di Palazzuolo sul Senio.

Il ritrovamento

Nicola è stato ritrovato da un giornalista de “La Vita in Diretta“. «Il bambino è stato ritrovato da Giuseppe Di Tommaso – ha spiegato il conduttore Alberto Matano all’AdnKronos – uno dei nostri inviati de “La Vita in Diretta”.

Il giornalista ha udito dei lamenti, si è sporto nella scarpata e ha visto il bimbo. Aveva lievi feriti alle gambe ma stava bene. I carabinieri, allertati dal giornalista, si sono calati nella scarpata riuscendo a recuperare il piccolo.

Video

 

Nicola sta bene

“Ho sentito il suo lamento e ho capito subito. Un’emozione indescrivibile, un miracolo”. Il piccolo ha già visto i genitori ed è stato abbracciato da parà Leonardo e da mamma Pina. “Per fortuna sta bene”. Il bimbo è stato visto dal medico presente con i soccorritori e ha deciso per il trasporto in elisoccorso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

“Siamo felici per il bambino e per la la sua famiglia – ha detto la prefetta di Firenze Alessandra Guidi – e siamo grati ai vigili del fuoco, alle forze dell’ordine, alla protezione civile e ai tanti volontari che si sono impegnati nelle ricerche”.

Leggi anche

“Non era più a letto”, bimbo di 2 anni scompare nella nulla: si cerca nei boschi

continua a leggere su Teleclubitalia.it