omicidio arese morta femminicidio

Ennesimo femminicidio in Italia. Questa mattina ad Arese, in provincia di Milano, un 41enne ha ucciso a coltellate la moglie di 48 anni al culmine di una lite. Poi si è chiuso in bagno in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Arese (Milano), uccide la moglie a coltellate e poi si chiude in bagno

La tragedia si è consumata all’alba, verso le sette, al civico 3 di via Gran Paradiso, nella città dell’hinterland milanese. Secondo una prima ricostruzione, nel corso di un diverbio, l’uomo avrebbe afferrato un coltello e avrebbe colpito ripetutamente la consorte lasciandola in una possa di sangue. I motivi del litigio sono ancora poco chiari.

Il presunto assassino, dopo il delitto, si sarebbe chiuso nel bagno dell’appartamento, ma poi è stato raggiunto dai militari della compagnia di Rho e arrestato. Sul posto anche la sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo di Milano. Non si tratta dell’unico omicidio registrato questa notte nell’hinterland. Durante la notte un altro omicidio si è verificato a Milano, in viale Aretusa, dove un uomo ha ammazzato il fratello davanti alla madre.

continua a leggere su Teleclubitalia.it