Spunta un’altra lettera sul caso Denise Pipitone. Nella prima puntata speciale di Ore 14, Milo Infante ha rivelato che in questo momento ci sarebbe in procura una nuova missiva. A differenza di quella che fu recapitata all’avvocato Frazzitta, quest’ultima ha un nome e un cognome.

Denise Pipitone, svolta vicina: “Ho frequentato Claudio Corona. Ora parlo”

L’autore della lettera spiega che non ha nessuna intenzione di essere definito un collaboratore di giustizia ma che vuole parlare, perché “le donne e i bambini non si toccano”.

“Ho frequentato molto Claudio Corona e lo ribadisco non sarò mai un collaboratore di giustizia”, sottolinea la persona che ha deciso di rivelare alcuni dettagli sulla scomparsa di Denise Pipitone.

L’autore della lettera, secondo Milo Infante, racconta molte cose ma al momento non possono essere rilevate perché le sue parole sono al vaglio degli inquirenti della Procura di Marsala.

“Ho tante cose da dire per tutelare me e la mia famiglia e forse finalmente scoprire la verità su qualche informazione su Denise. Io voglio la verità su Denise. Donne e bambini non si toccano” aggiunge il testimone in un altro passaggio della lettera.

Claudio Corona, fratello di Anna Corona, l’ex moglie di Pietro Pulizzi, non è mai stato indagato. Ma non è la prima volta che il suo nome si associa al caso di Denise Pipitone.

continua a leggere su Teleclubitalia.it