coprifuoco

Da oggi altre regioni passano in zona bianca e slitta il coprifuoco. Dopo Sardegna, Friuli-Venezia Giulia e Molise, anche Liguria, Veneto, Umbria e Abruzzo entrano da oggi in zona bianca, dove vengono meno quasi tutte le restrizioni: unica eccezione l’obbligo di indossare le mascherine e il distanziamento sociale.

Coprifuoco e regole

Da oggi, 7 giugno, il coprifuoco slitta dalle 23 a mezzanotte. Gli spostamenti restano vietati dalle 24 alle 5. Ma solo nelle regioni gialle: nelle regioni bianche infatti non vige questa misura. In zona bianca dunque spostamenti liberi, quindi così come sono liberi anche gli orari dei locali pubblici.

Leggi anche: Vaccini, da oggi anche in 150 farmacie tra Napoli e provincia

Per quanto riguarda ristoranti e bar, in zona bianca all’aperto non ci sono limitazioni, tranne il distanziamento di un metro tra i tavoli, mentre nei bar e nei ristoranti al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo al massimo sei persone. L’unica deroga prevista è quella della possibilità per due nuclei familiari di sedersi insieme. In zona gialla, invece, resta il limite di 4 persone per tavolo, sia al chiuso che all’aperto.

In zona bianca riaprono anche piscine coperte, centri benessere, sale gioco, parchi a tema, centri sociali e culturali, attività che in zona gialla possono ripartire il 15 giugno o il 1° luglio.

continua a leggere su Teleclubitalia.it