Ha confessato nella giornata di ieri Luigi Fontana, il muratore casertano, di aver ucciso la moglie Maria Carmela Fontana, 51enne di Villaricca. L’uomo, tutt’ora ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale San Luca di Lucca, ha risposto alle domande del gip e ha ammesso di aver ucciso la moglie con un coltello da cucina a causa di un tradimento.

L’autopsia

Ieri pomeriggio intanto il medico legale Stefano Pierotti ha effettuato l’autopsia sulla salma di Carmela Fontana. La povera donna è morta per una decina di ferite inferte con un coltello da cucina dalla lama di 20 centimetri, che non le hanno lasciato scampo e le hanno causato una fortissima emorragia, fatale nel giro di pochissimi minuti. Adesso si attende il nullaosta della Procura per fissare la data dei funerali. L’uomo dopo il ricovero sarà trasferito in carcere. Il gip ha convalidato fermo

continua a leggere su Teleclubitalia.it