anna tatangelo

Anna Tatangelo ieri, in seconda serata, è stata ospite di Lorella Boccia a “Venus Club’’, il talk show tutto al femminile in onda ogni giovedì su Italia 1.

La cantante si è lasciata andare ad una lunga chiacchierata che ha toccato, in ordine sparso, tutte le principali tappe della sua vita – professionale ma anche privata – partendo dalla vittoria a Sanremo giovani nel 2002, al rapporto con la famiglia, ai suoi nuovi progetti lavorativi e alla sua storia d’amore, ormai terminata, con il napoletano Gigi D’Alessio. La loro relazione è nata nel 2006, quando lei aveva appena 16 anni e lui 20. Un amore durato 15 anni, e che nel 2010 ha portato alla luce la gioia più grande di Anna, suo figlio Andrea.

Anna Tatangelo si racconta

“Gigi è stato importante per me perché grazie a lui sono diventata mamma ed è una cosa di cui vado fiera e gli sarò grato a vita. Ho condiviso con lui un grande successo, quel pezzo lì (Ragazza di periferia) ha quasi 20 anni – ha detto la cantante -. Ho cantato canzoni scritte da lui che mi hanno accompagnato, e in cui la gente ha ritrovato una parte della loro vita. Ragazza di periferia è diventato un cult per tante persone, ha segnato varie tappe della mia vita e mi ha sostenuto tanto. Gigi D’Alessio è stato uno degli artisti che ha creduto in me e abbiamo condiviso insieme palcoscenici importanti e la musica ha fatto da collante.’’

Inoltre, ha rilasciato una dichiarazione scottante, sostenendo di trovarsi in una fase della sua carriera in cui è alla ricerca della sua identità, perché vuole contraddistinguersi, e non essere ricordata solo come l’ex moglie di un noto artista, ovvero Gigi, ma anche per il suo indiscutibile talento e per le sue caratteristiche personali.

Nessun riferimento, però, ai motivi che hanno portato alla fine della loro lunga relazione. Iva Zanicchi e Mara Maionchi – opinioniste fisse del programma – hanno riconosciuto il suo talento come “un po’ sottovaluto”. Anna ha così voluto dire di aver sempre dovuto dimostrare il suo valore: “La mia vita privata ha spesso preso il sopravvento sulle cose… accontentare tutti non si può. Io faccio quello che mi piace. L’artista che sale sul palco è diversa dalla persona che è realmente”.

Ha aggiunto che il suo essere “sexy’’ l’ha sempre penalizzata, in quanto spesso le persone si fermano solo a quello, non andando oltre. Un tempo era, appunto, ‘’una ragazza di periferia’’ ora è considerata solo come una “muchacha troppo sexy’’, dice riferendosi agli esordi musicali della sua carriera.

Grande Fratello Vip, in arrivo nuovi opinionisti: chi sostituirà Pupo e Antonella Elia

continua a leggere su Teleclubitalia.it