lettera gattuso

Gattuso ha detto addio al Napoli tramite una lettera pubblicata sul sito ufficiale del Club. Il suo ultimo saluto non è volto solo alla squadra ma anche al calore donatogli dai tifosi e dalla città partenopea.

Lettera di Gattuso ai tifosi

“Allenare il Napoli è stato bellissimo, porterò quest’esperienza nel cuore. Ho sentito l’entusiasmo della gente e ho sempre provato a ricambiare dando il massimo. Non dimenticherò mai questi mesi emozionanti e auguro al club il meglio per il futuro. […] Ringrazio i giocatori, lo staff della società, tutti i dipendenti, il presidente De Laurentiis che mi ha dato questa opportunità – ha proseguito l’allenatore -. Ho conosciuto una città magnifica, dove ho vissuto benissimo con la mia famiglia, e tifosi straordinari, nonostante la pandemia ci abbia tenuto lontano dall’atmosfera unica dello stadio intitolato a Diego Maradona. Ma nei giorni della vittoria in Coppa Italia e in tanti altri momenti ho sentito forte l’affetto unico dei napoletani verso la loro squadra. Affetto che, Insieme al mio staff, mi sono sforzato di ricambiare, lavorando ogni giorno con la massima dedizione e professionalità. Adesso le nostre strade si separano, però non dimenticherò mai questi mesi emozionanti. Auguro al Napoli e a Napoli altri successi” conclude Ringhio.

Leggi anche: Sergio Conceicao non sarà più l’allenatore del Napoli: il motivo

Quest’avventura però non è terminata nel migliore dei modi ma con la mancata qualifica del Napoli in Champions League, che era il principale obiettivo della squadra. La sconfitta è avvenuta al minuto 69 dell’ultima partita, quando allo stadio Maradona è avvenuto il pareggio del Verona.

La dedica di Osimhen

Poco prima della lettera di Gattuso, era arrivato il saluto via social di uno dei giocatori maggiormente migliorati sotto la gestione dell’allenatore in questa stagione, Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano, autore di 10 gol in campionato nonostante i problemi fisici che lo hanno tenuto a lungo fuori, ha voluto ringraziare Gattuso con un messaggio postato su Instagram: “Sei stato fondamentale per la mia crescita, non solo come calciatore ma anche come uomo. Ho apprezzato tutto ciò che hai fatto per me dentro e fuori dal campo. Ti ho ammirato come calciatore e aver avuto la possibilità di chiamarti ‘Boss’ è un qualcosa che non potrò dimenticare facilmente. Avrò sempre grande considerazione di te, ti auguro il meglio per la tua nuova avventura ‘Boss'”.

L’anno scorso la vittoria in Coppa Italia

Gattuso era approdato al Napoli nel dicembre del 2019, subentrando a Carlo Ancelotti, che era stato suo allenatore ai tempi del Milan. Nel campionato 2019-20 ha portato la squadra azzurra al settimo posto. Nel giugno 2020 il suo Napoli ha vinto la Coppa Italia, superando in finale la Juventus di Sarri ai calci di rigore.

continua a leggere su Teleclubitalia.it