Avellino. Ingoia una pila a bottone mentre gioca, i medici dell’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino salvano una bambina di tre anni. La piccola è ricoverata nel reparto di pediatria del nosocomio irpino; le sue condizioni, tuttavia, sono ottime: la bambina infatti è fuori pericolo e nei prossimi giorni verrà dimessa.

Avellino, bimba di 3 anni ingerisce pila mentre gioca: salvata dai medici dell’ospedale Moscati

I fatti a Mercogliano, in provincia di Avellino. La bambina, dopo aver ingerito la pila, ha cominciato a tossire, poi le è salita la febbre e infine ha vomitato. Subito è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale San Giuseppe Moscati. Qui i medici le hanno degli esami, tra cui quelli radiografici, ed hanno capito che la piccola aveva ingoiato un corpo estraneo. Specificamente una pila a bottinò che si era incastrata all’interno dell’esofago.

Portata del reparto di gastroenterologia, i medici l’hanno sottoposta ad anestesia e poi sono iniziate le procedure per estrarre la pila che la piccola aveva ingerito. I medici sono riusciti a recuperare il corpo estraneo senza intervenire chirurgicamente.

Al risveglio, i medici le hanno effettuato gli esami di rito e per fortuna dai risultati è emerso che la piccola non ha avuto conseguenze.

Adesso la bambina si trova sotto osservazione nel reparto di pediatria del San Giuseppe Moscati di Avellino. Al momento le sue condizioni sono stabili: la piccola sta bene e nei prossimi giorni verrà dimessa.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it