terzigno carabinieri

Preso a calci da un carabiniere perchè trovato in strada durante il coprifuoco. Il video della violenza sta facendo il giro del web. E’ accaduto a Terzigno.

Il filmato, girato probabilmente da un residente della zona che ha assistito alla scena, ha fatto scattare un’indagine interna dei militari del Comando provinciale di Napoli.

Terzigno, carabiniere prende a calci un giovane

Il fatto è avvenuto nella tarda serata di due giorni fa. Ripresi anche alcuni insulti verso il ragazzo che sarebbero stati pronunciati dal militare sceso dalla vettura di servizio. Il Comando “ha immediatamente avviato autonomi accertamenti finalizzati a perseguire, con il massimo rigore e convinta inflessibilità, comportamenti inconciliabili con i valori fondanti dell’Arma”, si apprende.

“Un video postato sui social mostra un ragazzo preso a calci da un carabiniere perché avrebbe violato il coprifuoco a Terzigno sta scatenando dure proteste tra i cittadini. Molte persone mi hanno contattato perché sono rimaste inorridite da tanta violenza”, ha detto il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

“Ovviamente ho chiesto al Comando provinciale dell’Arma di avere spiegazioni e mi è stato riferito che sono stati avviati autonomi accertamenti finalizzati a perseguire, con il massimo rigore e convinta inflessibilità, comportamenti inconciliabili con i valori fondanti dei carabinieri. È necessario che si faccia rapidamente chiarezza perché qualora la vicenda fosse confermata nei termini in cui è stata denunciata sui social sarebbe gravissima e il protagonista dovrebbe essere duramente sanzionato”, ha poi concluso il consigliere.

continua a leggere su Teleclubitalia.it