Forse potrebbe arrivare la svolta. La ragazzina rom residente a Scalea somiglia molto a Denise Pipitone ed ha l’età compatibile con quella che avrebbe oggi la bimba scomparsa da Mazara del Vallo 17 anni fa.

Cosa sappiamo?

La ventunenne di Scalea (in provincia di Cosenza) è già stata ascoltata dai Carabinieri su impulso della Procura di Marsala che ha aperto un nuovo fascicolo. Riguardo all’esito della verifica non ci sono informazioni approfondite ma sappiamo che la ragazza non si è sottratta alle domande degli agenti e che, al contrario, ha mostrato un atteggiamento molto collaborativo, fornendo nomi e cognomi delle persone che l’hanno allevata.

Denise Pipitone è la ragazza di Scalea?

Sull’identità della ragazza di Scalea che, per alcuni, potrebbe essere Denise Pipitone, al momento non si hanno informazioni certe. Gli unici dettagli che vanno nella direzione con il caso della scomparsa della piccola Denise, sono l’età e la forte somiglianza con la bimba siciliana.

L’impressionante somiglianza e la segnalazione di un cittadino

Il tutto è nato dalla segnalazione di un privato cittadino di Scalea che sarebbe rimasto colpito dalla notevole somiglianza di una ragazza del posto con il volto di Denise Pipitone; a coincidere inoltre l’età che la bambina avrebbe oggi.

L’uomo, dopo aver avvistato la famiglia rom a passeggio nel centro cittadino, avrebbe avvisato immediatamente la Procura di Marsala e i Carabinieri del posto.

In un primo momento si era pensato ad una fakenews – l’ennesima sul caso Denise Pipitone – e invece la ragazza si è presentata in Caserma senza opporre alcuna resistenza.

continua a leggere su Teleclubitalia.it