ilenia lombardo femminicidio fermato uomo

E’ stato fermato nella notte un 36enne accusato dell’uccisione di Ilenia Lombardo, la 33enne trovata carbonizzata in un appartamento di San Paolo Bel Sito, vicino Nola, in provincia di Napoli.

San Paolo Bel Sito, fermato un 36enne: è accusato dell’uccisione di Ilenia Lombardo

Nel pomeriggio è stata trovata semi carbonizzata dentro la sua casa di via Ferdinando Scala.  Sembrerebbe che l’uomo dopo aver picchiato la vittima abbia dato fuoco alla sua camera da letto, lasciando Ilenia Lombardo bruciare tra le fiamme. A indagare, coordinati dalla Procura di piazza Giordano Bruno, sono i carabinieri della compagnia di Nola.

A far propendere gli inquirenti subito per la pista del femminicidio anche le tracce di sangue presenti nell’appartamento. Indizi che hanno fatto presumere, insieme ad altri indizi riscontrati, una violenta lite scoppiata prima del rogo.  La vittima era originaria di Pago del Vallo di Lauro, in provincia di Avellino. Ma da tempo si era trasferita nel Nolano.

Fa riflettere gli investigatori anche l’ultimo messaggio lasciato dalla donna, ieri mattina, su Facebook, che lascia suppore l’esistenza di una relazione sentimentale burrascosa: «Lascio dire, lascio fare, lascio andare. Restare in silenzio non vuol dire non vedere e non sentire ma è segno di riflessione, valutazione e decisione».

continua a leggere su Teleclubitalia.it