Con le sue spiagge dorate e incontaminate e i suoi borghi antichi, il Cilento è sicuramente tra i luoghi più affascinanti da visitare in Campania, in qualunque stagione dell’anno.

Una terra di miti e leggende, dalle sirene al nocchiero Palinuro di virgiliana memoria, ma anche di antiche tradizioni folkloristiche e religiose a cui la popolazione locale è molto legata.

Non tutti sanno, inoltre, che il Cilento è la culla della dieta Mediterranea: il biologo statunitense, Ancel Keys, dopo un soggiorno a Pioppi, decise di trasferirsi e di avviare uno studio assieme ad altri studiosi sull’alimentazione della popolazione locale. I risultati furono eccezionali: la dieta mediterranea apportava benefici in chi la consumava.

Dieci luoghi da visitare in Cilento

Sono numerosi i luoghi da visitare in Cilento, ma chi avesse intenzione di soggiornarci nel weekend, consigliamo di visitare almeno queste dieci mete:

1. Acciaroli, Pioppi e Pollica

Acciaroli è un borgo sul mare appartenente al Comune di Pollica e ricordato per i numerosi soggiorni di Ernest Hemingway. Il paese di Pollica sorge in un luogo molto panoramico: da qui è possibile vedere il Castello medievale del 1290 e la cappella di S. Pietro del 1524.

Per diversi anni il Comune ha avuto da Tci e Legambiente le 5 vele per il mare pulito. Ma non solo: il territorio è tra i primi nella regione per quanto riguarda la raccolta differenziata e i consumi energetici degli edifici pubblici, a impatto zero. A Pollica è stato attivato un progetto sperimentale per produrre energia elettrica dal moto ondoso.

2. Velia\Elea

Velia/Elea, fondato verso il 540 a.C. da coloni focei, è un importante sito archeologico del Cilento. Denominata Elea dai Greci, fu successivamente ribattezzata dai Romani con il nome di “Velia”. Dalla città si osservano ancora gli scavi iniziati da Amedeo Maiuri nel 1921 e continuati poi negli anni Cinquanta e Sessanta.

3. Grotte di Pertosa Auletta

Le Grotte di Pertosa-Auletta sono l’unico sito speleologico in Europa dove è possibile navigare su un fiume sotterraneo.

La visita guidata prevede un viaggio di oltre un chilometro, con 400 metri da percorrere in barca, fino a giungere alla cascata interna e visitare la Sala del Paradiso. Poi si prosegue sul ramo settentrionale scoprendo la meraviglia della Grande Sala, le particolarità della Sala delle Spugne e il fascino del Braccio delle Meraviglie.

4. Certo di S.Lorenzo

La certosa di S. Lorenzo, conosciuto anche col nome “Padula”, è uno dei posti più belli del Cilento. Essa, grazie alla sua vasta estensione, è seconda solo alla Certosa di Grenoble in Francia. Nel 1998 la certosa è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità e nel 2002 è stata inserita dalla Regione Campania tra i Grandi Attrattori Culturali.

5. Grotte di Castelcivita

Le Grotte di Castelcivita, conosciute anche come le Grotte di Spartaco, sono un complesso di cavità carsiche particolarmente ricche di stalattiti e stalagmiti dalle mille forme. Attualmente rappresentano uno dei complessi speleologici più vasti dell’Italia meridionale.

6. Teggiano

Dall’incredibile fascino medievale, Teggiano è tra i pochi borghi della provincia di Salerno ad aver mantenuto il suo aspetto di roccaforte.

L’attrattiva principale di Teggiano è infatti rappresentata dalle alte mura medievali, che permisero alla città di difendersi dagli attacchi del Re di Napoli, Ferdinando d’Aragona. Tra i monumenti da visitare, meritano sicuramente  il convento di S. Francesco del XIV sec. e il Museo diocesano S. Pietro del XII secolo. Da visitare anche  il Museo delle Erbe e il Museo degli usi e delle tradizioni del Vallo di Diano.

7. Monte Cervati

E’ il monte più alto della Campania. Il Monte Cervati raggiunge, infatti, un’altezza pari a 1899 metri. Dalla vetta si possono osservare il Vallo di Diano e il massiccio del monte Motola (1700 m), oppure il Monte Sacro e il mare. Sulla cima del Cervati vi sono una cappella e una grotta dedicate alla Madonna della Neve.

8. Capo Palinuro

Con il suo mare cristallino, Capo Palinuro è sicuramente una di quelle località che devono essere assolutamente visitate. Merita almeno una visita la spiaggia dell’Arco Naturale e la vicina spiaggia del Mingardo dove è possibile prendere a noleggio i pedalò per andare alla scoperta del territorio.

La zona vanta anche tre famose grotte: la più famosa è la Grotta Azzurra, poi segue la Grotta del Sangue e quella dei Monaci – si possono effettuare dei tour in barca rivolgendosi agli operatori locali.

9. Marina di Camerota

Marina di Camerota è la frazione più popolosa del Comune di Camerota. Marina è una delle mete del Cilento più frequentate per la bellezza delle spiagge e per il mare cristallino.

10. Porto Infreschi

Porto Infreschi è considerato il gioiello marino del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Il porto naturale degli Infreschi è uno dei siti più frequentati del Cilento costiero. Un vero e proprio angolo di paradiso al quale non si può rinunciare.

Per soggiornare in Cilento una scelta strategica è di sicuro Casal Velino Marina, qui ci sono due strutture molto interessanti. Appartamenti Letizia che strizza un occhio alla famiglie essendo proprio sul mare nella piazzetta del paese. Oppure per chi ama la tranquillità e vuole godere di una vista mozzafiato ci sono le ville del Borgo Eleatico sulla collina di Dominella che godono del panorama più bello del Cilento.

continua a leggere su Teleclubitalia.it