prostitute giugliano ponte riccio covid

Giugliano. Da piccoli la chiamavamo la strada del mare. Il lungo asse viario che collega i due lati della città di Giugliano, quella del litorale con quella del centro. Mentre è in atto il dibattito sulla nascita dell’impianto di smaltimento di rifiuti, che potrebbe sorgere a Ponte Riccio, nell’ex centrale turbo gas, in zona regna il degrado. Dall’abbandono scellerato di rifiuti sui bordi delle strade alle precarie condizioni igienico sanitarie in cui versa il campo rom. Nelle piazzole dei ponti che collegano i lati della circumvallazione esterna, la prostituzione è un fenomeno che non tende ad arrestarsi. nonostante il covid. Ma non finisce qui. Sulla strada del ritorno, altre auto con all’interno prostitute in attesa di clienti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it