Dopo la Svizzera, anche in Italia è stata rilevata per la prima volta la variante indiana. I primi casi si sono registrati a Bassano, in Veneto. Ne ha dato notizia il governatore veneto, Luca Zaia.

La variante indiana arriva in Italia, registrati i primi due casi

“Oggi abbiamo 2 indiani a Bassano con la variante indiana, si tratta di cittadini indiani (padre e figlia) rientrati dell’india”, spiega il presidente del Veneto in conferenza stampa.

I due contagiati, padre e figlia, non sono ricoverati in ospedale ma in isolamento domiciliare, non sono gravi.

Leggi anche >> Variante indiana, il ministro Speranza blocca gli ingressi dall’India: “Vietato entrare in Italia”

“La variante è stata confermata dalla dottoressa Ricci. Le varianti ormai sono migliaia, e prima o poi arrivano tutte. Affrontiamo giorno dopo giorno questi aspetti, e andiamo avanti”, ha aggiunto. Zaia ha poi dichiarato che ci sono poi altri due casi sospetti di possibile variante indiana, in persone di nazionalità italiana, al vaglio dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie.

continua a leggere su Teleclubitalia.it