scommesse online abusive

Blitz dei carabinieri e dei funzionari delle Dogane, che hanno sequestrato due computer e un centinaio di ricevute di scommesse telematiche, per un volume di scommesse, da gennaio ad oggi, di circa 54.000 euro

Due fratelli di Torre del Greco consentivano ai clienti del proprio negozio di scommettere su eventi sportivi attraverso l’utilizzo di conti di gioco intestati a sé e a propri congiunti: è quanto hanno scoperto i funzionari dell’Ufficio Antifrode della DT IX Campania dell’Agenzia delle Accise, delle Dogane e dei Monopoli insieme con i carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. I militari dell’arma hanno denunciato i due di 60 e 54 anni e sequestrato diverso materiale. Inoltre i due fratelli sono stati anche sanzionati per il mancato rispetto delle normative anti Covid-19.

continua a leggere su Teleclubitalia.it