Una rissa al pronto soccorso dell’ospedale di Caserta finisce con tre arresti e una denuncia a piede libero.  E questo il bilancio di una notte di “follia” nel nosocomio Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, dove sabato, poco prima della mezzanotte, quattro persone, una delle quali ubriaco, se le sono date di santa ragione.

Caserta, rissa al pronto soccorso dell’ospedale: tre arresti e una denuncia

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno portato i litiganti in caserma, e d’accordo con il sostituto della Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno condotto tre ai domiciliari mentre il quarto è stato denunciato.

Per fortuna nessun sanitario è stato aggredito o comunque coinvolto nella rissa. E’ il terzo episodio di aggressione che si consuma nella strutture campane.

Aggressioni negli ospedali

Stanotte all’ospedale del Mare di Napoli, un uomo ha aggredito una guardia giurata. Sul posto sono intervenuti i poliziotti che hanno bloccato l’uomo in stato di alterazione e lo hanno denunciato per minacce, oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni.

Napoli, Ospedale C.T.O. Colli Aminei, ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, sono intervenuti in ospedale ed hanno potuto accertare che un uomo aveva infranto uno dei vetri della porta di ingresso del pronto soccorso dopo la notizia della perdita di un familiare. Il 24enne è stato denunciato per danneggiamento aggravato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it