giovanni adinolfi morto cava de tirreni treno

Dramma del sabato sera a Torre Annunziata. Un 27enne di Cava de’ Tirreni, Giovanni Adinolfi, è stato travolto e ucciso da un treno regionale della Napoli-Salerno nei pressi di un passaggio a livello.

Torre Annunziata (Napoli), 27enne travolto e ucciso dal treno: addio a Giovanni Adinolfi

Ancora da accertare la dinamica dell’accaduto. Secondo una prima ricostruzione, le barriere del passaggio a livello, nei pressi della stazione di Torre Annunziat centrale, erano regolarmente abbassate. Giovanni avrebbe attraversato i binari per poi essere centrato in pieno dal regionale 21355. 

Immediatamente il treno è stato arrestato con il locomotore ed una vettura in corrispondenza del marciapiede della stazione, consentendo in questo modo la discesa dei sette viaggiatori a bordo, che hanno proseguito con un servizio sostitutivo il loro viaggio. Il regionale in partenza da Salerno e diretto a Napoli in quel momento è stato cancellato e sostituito con servizio bus.

Dopo i rilievi del caso da parte dell’autorità giudiziaria, la linea è stata restituita all’esercizio ferroviario alle 2.40. Si indaga per capire i motivi dell’incidente. Forse il giovane stava cercando di attraversare i binari e non si è accorto del treno in arrivo a causa del buio. Il convoglio ha arrestato la corsa subito dopo l’impatto. I resti del ventisettenne sono stati sequestrati e trasferiti all’obitorio dell’ospedale di Castellammare di Stabia a disposizione dell’autorità giudiziaria. Dolore e sconcerto a Cava de’ Tirreni dove Giovanni lavorava come parrucchiere.

continua a leggere su Teleclubitalia.it