procida scuola capraro focolaio

Si teme un focolaio Covid a Procida, in provincia di Napoli. Almeno 70 bambini, 15 docenti e 3 collaboratori della scuola dell’infanzia Capraro sono in isolamento docimiliare. La decisione dopo l’accertamento di alcuni casi di positività tra bambini e insegnanti.

Procida, Covid in una scuola dell’infanzia: si teme focolaio

A disporre l’isolamento di intere classi è l’Asl Napoli 2 Nord. Così come spiega Repubblica.it, la direzione scolastica ha disposto la sanificazione dell’intero plesso cjhe ospita alunni dell’infanzia, della prima e della secondaria. Sono oltre 900 gli studenti iscritti. Anche a Procida, come ad Ischia e Capri, era stata prevista la vaccinazione di massa della popolazione poi rinviata per le disposizioni del commissariato per l’emergenza Covid.

Intanto non risparmia stoccate all’indirizzo del Governo centrale il sindaco di Procida, Dino Ambrosino: “Lo Stato ha deciso di tenere le scuole aperte anche nelle zone rosse, la conseguenza inevitabile è che la circolazione del virus determina la sospensione delle attività per tante classi. Valuterò la possibilità di sospendere completamente le lezioni in presenza se il contagio dovesse riguardare un numero elevato di alunni”.

Nel resto della Campania

Ma casi di classi in quarantena si registrano anche in altre città della Campania, da Napoli a Salerno. E anche a Torre Annunziata, oggi, a causa di un’alunna positiva al Covid, una sezione interna – per il contagio in una quinta elementare della «Siani» – è stata posta in quarantena fiduciaria. La quarantena per i ragazzi e i docenti della sezione interessata dal caso di positività «terminerà solo all’esito negativo del tampone – ha scritto in una lettera la dirigente scolastica – effettuato non prima del quattordicesimo giorno». Gli alunni saranno in Dad fino al 28 aprile. I locali sono stati sottoposti a sanificazione

continua a leggere su Teleclubitalia.it