Roma. Tornano di nuovo in piazza i ristoratori e i commercianti di “Io Apro” per protestare contro le disposizioni governative.

Roma, scontri durante la protesta dei ristoratori: bombe carta contro la Polizia

I manifestanti, almeno 500, si sono radunati in piazza San Silvestro, nonostante il divieto della Questura, dove si sono registrati momenti di tensione con lancio di bombe carta e oggetti contro le forze dell’ordine schierate in tenuta antisommossa.

I manifestanti, alcuni con le manette e le mani alzate, chiedono di potersi spostare verso piazza Montecitorio. Diverse pattuglie della Polizia locale sono impegnate nelle chiusure dell’area attorno a piazza di Montecitorio.

Intanto sono scattati i controlli nelle stazioni, negli aeroporti e sulle principali arterie stradali che portano alla Capitale. Sono già oltre 50 le persone identificate. Tredici, provenienti dalla Sicilia, sono state bloccate dalle forze dell’ordine alla Stazione Termini. Di altre 39 sono state prese le generalità dopo che il pullman su cui viaggiavano è stato fermato dalla polizia per un controllo al casello di Roma Nordcato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it