In arrivo bonus di 2400 euro per lavoratori stagionali e autonomi.  Si tratta di una “indennità una tantum e onnicomprensiva prevista a favore di alcune categorie di lavoratori” che, a causa dell’emergenza coronavirus, non hanno potuto svolgere le proprie attività lavorative.

Bonus di 2400 euro per i lavoratori: requisiti e chi può fare domanda

L’Inps fa sapere che i lavoratori che hanno già ricevuto l’assegno di 1.000 euro grazie al Dl Ristori non devono presentare una nuova domanda: riceveranno in automatico il nuovo pagamento.

Gli altri lavoratori, quelli che negli scorsi mesi non sono stati beneficiari dell’aiuto economico, dovranno invece presentare domanda per ricevere il bonus.

I dettagli riguardo alla presentazione delle domande non sono ancora stati comunicati. Ma, a quanto pare, la scadenza per fare richiesta è fissata al 30 aprile 2021.

Leggi anche >> Via libera all’assegno unico per i figli: requisiti e chi può richiederlo

Come ricorda l’Inps, il Decreto Sostegni “ha previsto l’erogazione di una indennità una tantum di importo pari a 2.400 euro a favore dei soggetti già beneficiari dell’indennità” grazie al Decreto Ristori.

Ampliata la platea dei beneficiari: il DR ha incluso anche i lavoratori somministrati in settori diversi dal turismo e ha alzato il tetto massimo di reddito annuo dei lavoratori dello spettacolo da 50mila a 75mila euro.

A chi è destinato?

Il bonus è destinato a queste tipologie di lavoratori: lavoratori stagionali e in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori intermittenti; lavoratori autonomi occasionali; lavoratori incaricati alle vendite a domicilio; lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori dello spettacolo

continua a leggere su Teleclubitalia.it