reddito di cittadinanza

Circa 110mila famiglie non hanno ricevuto l’accredito del reddito di cittadinanza nel mese di febbraio. C’è il nuovo report dell’Inps sul sussidio.

A febbraio oltre un milione di nuclei familiari ha ricevuto l’accredito del Reddito di Cittadinanza o della Pensione di Cittadinanza, con 2,3 milioni di persone coinvolte.

Reddito di cittadinanza

Nel suo osservatorio mensile spiegano che il ritardo (l’incremento del reddito) nella dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) potrebbe aver generato un calo di 110mila assegni. Una analoga flessione era stata registrata anche lo scorso anno.

L’importo medio per gli oltre 2,3 milioni di beneficiari è pari a 564 euro a nucleo. I dati arrivano dall’Osservatorio dell’Inps su reddito e pensione di cittadinanza che sottolinea come la diminuzione del numero dei nuclei rispetto al mese precedente (1,2 mln secondo la scorsa rilevazione, ndr) risenta dell’aggiornamento della dichiarazione sostitutiva unica (DSU), indispensabile per poter proseguire con l’erogazione del beneficio, che può essere stata presentata in ritardo o aver provocato la decadenza del beneficio.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, arriva il Comitato scientifico

Su un milione di famiglie, 673.343 sono residenti al Sud, oltre i due terzi del totale. In Campania sono 229.024 le famiglie con il reddito. Un numero che supera largamente i nuclei percettori dell’intero Nord del Paese con quasi un quarto dei sussidi totali e un importo medio di 628,89 euro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it