Entra in vigore oggi, 15 marzi 2021 e fino al 6 aprile 2021, il nuovo decreto legge adottato dal governo Draghi per arginare la diffusione del Coronavirus in Italia. Sul sito ufficiale del Governo sono state pubblicate le faq con le domande e le risposte relative alle varie fasce di colore in cui è diviso il Paese. Vediamo nel dettaglio alcune restrizioni.

Sono consentite le visite a parenti e amici?

Nelle zone arancioni è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata dello stesso Comune (o, nel caso in cui si viva in un Comune che ha fino a 5mila abitanti, entro i 30 chilometri dal confine del proprio Comune, ma con il divieto di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia) a un massimo di due persone, che potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Nelle zone rosse questi spostamenti sono vietati. “Gli spostamenti per far visita ad amici o parenti autosufficienti e, in generale, tutti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria non dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute sono vietati fino al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile 2021”.

Bar, ristoranti e negozi

In zona arancione o rossa ristoranti, bar, pasticcerie e gelaterie sono aperti solo per l’asporto dalle 5 alle 22. Le consegne a domicilio sono sempre consentite. Aperti i bar di ospedali e aeroporti e gli autogrill. Aperti negozi in zona bianca e arancione. In zona rossa restano aperti solo i negozi che vendono prodotti essenziali. Chiusi anche barbieri, parrucchieri, estetisti.

È consentito raggiungere le seconde case?

Sì, ma solo con il proprio nucleo familiare. Si possono raggiungere le seconde case anche se queste si trovano in un’altra regione, purché siano già di proprietà o affittate prima del 14 gennaio.

Si può festeggiare Pasqua o Pasquetta in famiglia?

Cambiano le regole per Pasqua o Pasquetta. Il 3, 4 e 5 aprile, ovvero dal sabato al lunedì di Pasquetta, si applicano in tutta Italia le restrizioni previste per le zone rosse. Escluse le regioni in zona bianca (al momento solo la Sardegna).

Sarà quindi consentito spostarsi solo per motivi di lavoro, necessità o salute. Sarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, che potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it