luigi carizzone medico asl aversa arrestato

A finire in manette nella maxi-inchiesta dei Nas di Caserta c’è anche il medico di Aversa Luigi Carizzone. La Procura di Napoli Nord ha scoperchiato un quadro inquietante, nell’ambito del quale il professionista “forniva” a Michele Schiavone, titolare della Emme Due di Sessa Aurunca, pazienti psichiatrici in cambio di soldi e regali.

Inchiesta Asl di Caserta, nei guai il medico di Aversa Luigi Carizzone

Il sistema di “do ut des” era semplice: Carizzone affidava a Schiavone i suoi pazienti. Schiavone otteneva per ogni paziente una diaria di 88 euro al giorno erogati dall’Asl. Come contropartita, il medico aversano otteneva regali come borse Luis Vuitton, Mont Blanc o bustarelle di contanti.

Il rapporto sessuale con la paziente

Nell’ordinanza di custodia cautelare a carico di Carizzone spunta anche un episodio a sfondo sessuale. Il medico psichiatra ed ex direttore del DSM (Dipartimento di Salute Mentale) di Caserta, che ha uno studio in viale Olimpico, avrebbe approfittato della situazione di minorazione psichica di una paziente per consumare con lei un rapporto di sesso orale. Il medico dopo aver consumato il rapporto con una sua paziente, allora 45enne residente in un paese dell’hinterland aversano, le telefona per farle alcune raccomandazioni. Anzitutto le chiede di non dire niente alla sua amante, la segretaria Patrizia Rampone,  relativamente ai “giochini che abbiamo fatto con la bocca“.

Successivamente, nel corso della conversazione telefonica – come riporta Edizione Caserta pubblicando uno stralcio dell’ordinanza – il medico le intima di “cucirsi la bocca” e di “stare zitta”. Un rapporto che per gli inquirenti è avvenuto con il consenso della donna ma che costituisce comunque una violenza sessuale per la condizione di “minorazione psichica” da parte della donna, disturbo di cui il medico era a conoscenza.

I nomi delle persone finite agli arresti domiciliari

A finire agli arresti domiciliari sono: Luigi Carizzone, ex direttore Asl Caserta; Patrizia Rampone segretaria; Pasquale Sannino dipendente Asl; Antonio Stabile Asl; Nicola Bonacci psichiatra dipendente Asl; Antonio Scarpa commercialista; Michele Schiavone strutture m2 imprenditore case di riposo Sessa Aurunca; Tamara Bonacci dipendente struttura privata; Francesco Della Ventura dipendente Asl; Cuono Puzzone presidente Misericordia di Caivano; Alberto Marino imprenditore; Antonio Papa socio imprenditore.

continua a leggere su Teleclubitalia.it