rissa chiesa battesimo palermo

Quello che doveva essere un giorno di festa si è trasformato in un incubo. Si è conclusa in rissa la cerimonia di un battesimo a San Cipirello, nel palermitano. A scatenare la lite il momento delle foto che è seguito alla funzione. Protagonisti della singolare vicenda sono stati domenica scorsa, 14 febbraio, due nuclei familiari che avevano preso parte alla cerimonia religiosa del piccolo.

Rissa durante il battesimo

I genitori del piccolo, due ragazzi poco più che 20enne, – come riporta il Giornale di Sicilia – hanno già interrotto la loro relazione. Nonostante ciò avrebbero deciso comunque di organizzare il battesimo per il loro figlio, invitando una trentina di persone. La tensione sarebbe esplosa al momento delle foto di rito, forse per l’insistenza di alcuni familiari o per qualche invito a indossare correttamente la mascherina chirurgica.

Sarebbero bastati pochi secondi per scatenare una rissa che ha coinvolto una decina di persone tra tirate di capelli, calci, schiaffi e pugni

Nella colluttazione tra i due gruppi perfino il piccolo festeggiato avrebbe rimediato accidentalmente un colpo. Gli schiamazzi hanno attirato l’attenzione del parroco, che era in sagrestia. Ma nonostante l’intervento dell’arciprete, Giuseppe Billeci, i litiganti hanno continuato a darsele di santa ragione. Alla fine, placati gli animi, alcuni dei presenti hanno deciso di denunciare lesioni e minacce alle autorità competenti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it