Controlli a tappeto della Guardia di Finanza di Napoli nel capoluogo e in provincia durante le festività di San Valentino e Carnevale. In totale, tra venerdì e domenica, sono state controllate su tutta la provincia 2027 persone e 297 attività commerciali, 51 le sanzioni complessive.

Guardia di Finanza, controlli a Napoli e in provincia: 51 sanzioni

Cittadini trovati in strada durante il coprifuoco oppure senza i dispositivi di protezione individuale o a consumare cibi e bevande all’interno di bar, queste le principali violazioni registrate; e poi altre situazioni illecite tipicamente d’interesse delle Fiamme Gialle, come gioco d’azzardo, contrabbando di sigarette, contraffazione, spaccio di sostanze stupefacenti. Più in dettaglio, nel quartiere Secondigliano, nel corso di un controllo presso un internet point, il 2° Nucleo Operativo Metropolitano ha sequestrato una videoslot non collegato alla rete telematica sanzionando il titolare per la mancata affissione della tabella dei giochi oltre che per violazioni anti Covid.

Negozi multati a Sorrento e Sant’Antimo

Inoltre, tra Sorrento, Saviano, Palma Campania, San Vitaliano e Sant’Antimo gli uomini della Finanza hanno sanzionati 14 esercizi commerciali perché non esponevano all’ingresso dei locali indicazioni riportanti il numero massimo di persone ammesse ad accedere contemporaneamente. A Capri sanzionati il titolare di una palestra più 2 persone, disposta la chiusura provvisoria. A Pozzuoli e Casavatore sanzionati 3 bar perché alcuni avventori non indossavano la mascherina o consumavano all’interno oltre l’orario consentito.

Inoltre, un intervento della Compagnia di Pozzuoli a Licola ha permesso di sequestrare in un’abitazione una borsa contenente 12 panetti di hashish, per un totale 1,2 kg, 7 involucri di cellophane in sottovuoto pari a quasi 100 grammi di cocaina, un bilancino, un taglierino e 1.135 euro in contanti. Tratti in arresto due responsabili, nei cui confronti oggi si celebrerà il rito direttissimo. La Compagnia di Giugliano in Campania, a Mugnano di Napoli, ha sequestrato 5,6 kg. di tabacchi lavorati esteri di contrabbando ad un cittadino di nazionalità italiana, denunciato a piede libero. Infine, la Compagnia di Casalnuovo di Napoli ha effettuato presso un deposito di Somma Vesuviana il sequestro di 3520 costumi di carnevale privi del marchio ‘CE’ nei confronti di un cittadino di nazionalità italiana.

continua a leggere su Teleclubitalia.it