E’ prevista martedì, salvo imprevisti, l’inizio della campagna di vaccinazione degli under 55 con le dosi di AstraZeneca. Il vaccino arriverà per la prima volta sabato in Italia, con le prime 249.600 fiale, e lunedì dovrebbe essere completata la distribuzione.

Coronavirus, adesso tocca ai cittadini under 55 vaccinarsi: le categorie coinvolte

In conferenza stampa il commissario straordinario all’emergenza , Domenico Arcuri, ha spiegato che i numeri della vaccinazione dimostrano che nonostante i tagli imprevisti delle scorse settimane l’andamento della campagna sta riprendendo a ritmi accettabili e le somministrazioni stanno aumentando costantemente.

Leggi anche >> Vaccini in Campania, come funzionerà per gli 80enni

“Ora abbiamo un terzo vaccino, quello di Astrazeneca, le cui prime 249.600 dosi arriveranno domani in Italia”, ha confermato il commissario straordinario per l’emergenza Covid aggiungendo che dalla prossima settimana potremmo iniziare a somministrarlo agli italiani.

L’obiettivo, con AstraZeneca, sarà ridurre la diffusione del contagio da Coronavirus. “Abbiamo condiviso con le Regioni di optare per un piano parallelo. Usare i vaccini di Pfizer e Moderna per le categorie più a rischio, e quelli di Astrazeneca per le persone fino a 55 anni, come da indicazioni dell’Ema”, ha detto Arcuri.

I vaccini Astrazeneca verranno somministrati a chi ha meno di 55 anni e si inizierà con gli insegnanti, le forze armate, le forze dell’ordine, i lavoratori nei servizi essenziali, il personale e la popolazione nelle carceri, e quello dei luoghi di comunità.

“L’obiettivo di questo secondo gruppo – le parole di Arcuri – è di abbassare la moltiplicazione e diffusione dei contagi” mentre l’obiettivo del primo gruppo a operatori sanitari, ospiti delle Rsa e over 80 “era quello di abbassare la letalità”. “Siamo consapevoli – ha aggiunto – che questi obiettivi sono complementari e che solo con copertura ampia riusciremo a uscire da questa lunga notte”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it